Un veicolo su quattro in Italia non è in regola con la revisione. Oltre 13 milioni di veicoli nel Belpaese (7,4 milioni limitando l’analisi alle sole vetture private) girano per le strade in “barba” alle regole che disciplinano la circolazione delle vetture più anziane. È quanto emerge dai dati dell’Osservatorio Facile.it, aggiornato a settembre 2017, che presentano una radiografia poco incoraggiante del parco auto italiano. Già noto per non essere tra i più moderni del mondo, basti pensare che l’età media dei veicoli s’attesta a 9 anni e 9 mesi.

L’analisi compiuta da Facile.it parla chiaramente. A ottobre 2017 oltre 13.061.625 veicoli (pari a un quarto del totale circolante) non avevano ricevuto il necessario via libera alla circolazione. Se si restringe il campo d’osservazione, limitando l’analisi alle sole auto private, emerge che 7,4 milioni di veicoli (19,50% del totale) non sono in regola.

Partendo dai dati ufficiali del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il portale Facile.it, leader in Italia per il confronto delle polizze assicurative, ha tracciato un’analisi poco incoraggiante. Quelli che seguono sono i dati relativi al totale del parco auto circolante (non solo le vetture private). Comparando diverse regioni del Paese, emerge che il fanalino di coda in termini di mancato rispetto delle revisioni auto sia la Campania (1.869.504 veicoli non revisionati, pari al 40,72% del totale). Poco virtuose, stando ai dati in termini assoluti, anche Lazio (1.672.195 veicoli senza revisione) e Lombardia (1.661.244), rispettivamente seconda e terza regione per numero totale di auto fuori regola.