Il Planning di produzione

Uno dei punti di forza dell’Area Produzione è la gestione della distinta base “aperta”; grazie a questa tecnologia non è necessario imputare la distinta base definitiva per ogni prodotto finito da produrre, ma è possibile definirne una di massima che verrà, in un secondo tempo e durante il lancio della produzione, sviluppata per generare quella effettiva. Contribuiscono a tale processo la possibilità di costruire i codici con strutture dinamiche, articoli strutturati e definizione di “varianti” o distinte base di variazione, legate al cliente, all’ordine o all’articolo. Il ciclo produttivo può essere generato a partire dall’ordine cliente, quindi “su commessa”, oppure a partire da bolle di lavorazione interne, quindi con produzione a ciclo continuo e a magazzino scorte. Con la programmazione delle lavorazioni viene eseguita una schedulazione a capacità finita, generando un planning dell’occupazione delle risorse, elaborando il portafoglio ordini, le bolle di lavorazione e i piani di produzione.